Presentato in Comune il programma di attività sulla contea

Ieri mattina nella sala del consiglio comunale di Gradisca d’Isonzo l’assessore alla cultura Enzo Boscarol e alcuni membri del Comitato Eggenberg hanno presentato le iniziative che si stanno preparando per ricordare, nel 2017, la fine della contea principesca. E’ stata l’occasione per ripercorrere il cammino fatto quest’anno.

 

 Alla fine del 2015 a Gradisca si è costituito un comitato di cittadini gradiscani appassionati di storia locale con lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni, a intraprendere iniziative per ricordare, nel 2017, il 300° anniversario della fine della Contea principesca di Gradisca, avvenuta nel 1717 in seguito alla morte dell’ultimo erede maschio dei principi Eggenberg, la famiglia che dal 1647 aveva la titolarità del piccolo stato.

 

Per questo motivo il comitato si è chiamato “Comitato Eggenberg” e fin da subito ha iniziato la sua attività rivolta, da una parte ad affiancare l’Amministrazione comunale nelle iniziative che saranno intraprese per ricordare queste vicende, e dall’altra a raccogliere documentazione storica, a diffonderla con i mezzi più diversi, ad avviare rapporti di collaborazione con i tanti soggetti privati e pubblici potenzialmente interessati.

 

Da parte dell’Amministrazione comunale c’è stato pieno appoggio ai propositi del Comitato e la disponibilità a collaborare con le proprie strutture.

 

Nel corso del 2016 si è riusciti a realizzare:

 

·      un depliant che contiene una sintesi della storia della contea principesca di Gradisca, che sarà diffuso nei negozi, negli alberghi e negli uffici pubblici;
 
·  un sito web conteadigradisca.it in fase di completamento, che ospita un centinaio di pagine storiche corredate da immagini della città e informazioni turistiche;
 
·     un concerto di musica barocca “Deus meus in te confido. Pietas barocca tra Austria e Germania” affidato al Gruppo vocale Euphonia diretto dal M° Ivan Portelli e con la partecipazione di Enrica Matellon ed Emiliano Guerra (violini), Anna Molinaro (violoncello), Marzo Zubiz (organo). Il concerto è in programma per sabato \15 ottobre alle ore 20.45 nel Duomo di Gradisca, l’edificio che meglio rappresenta gli anni d’oro della contea.

 

·         L’avvio di un programma di collaborazione con le scuole di Gradisca per la diffusione tra i ragazzi della conoscenza della storia locale e la realizzazione di una mostra alla fine dell’anno scolastico.

 

Altre iniziative si svolgeranno nel corso dell’autunno-inverno, in particolare conversazioni con studiosi del periodo barocco, dell’arte, della storia, della letteratura, della musica, delle tradizioni e dei costumi.  

 

Scrivi commento

Commenti: 0

Questo sito è curato dal COMITATO EGGENBERG di Gradisca d'Isonzo (Gorizia) e si propone di diffondere la conoscenza della città e della sua storia nel periodo in cui è stata capitale di una contea principesca (1647-1717) sotto il casato stiriano degli Eggenberg.

E' un'epoca ricca di fatti e personaggi significativi non solo per il Friuli orientale ma per tutte le potenze europee che si sono incontrate e scontrate (anche prima e dopo)  in questa terra di confine.

contatti: info@conteadigradisca.it