Il calendario 2017 è dedicato ai palazzi di Gradisca

GRADISCA. Da fortezza veneziana a capitale di una contea principesca è il titolo del calendario 2017 edito dal Comitato Eggenberg.

 

Una villa signorile costruita a ridosso del torrione quattrocentesco. La storia di Gradisca si riassume efficacemente in quest’immagine, che coglie un connubio davvero singolare.

Nata come fortezza veneziana per proteggere il territorio dalle incursioni dei Turchi, nel Cinquecento passò sotto gli Austriaci e, dal 1647 al 1717, fu capitale di una contea principesca sottoposta ai principi Eggenberg. In questo periodo avvenne la sua trasformazione da struttura militare a città residenziale, e Gradisca si arricchì di lussuose dimore nobiliari. Nell’Ottocento, grazie alla bellezza dei suoi parchi urbani e del paesaggio circostante, ebbe anche una certa importanza come luogo di villeggiatura.

 

La Grande Guerra coinvolse pesantemente la cittadina ma non riuscì a cancellare l’eredità della contea, leggibile ancora oggi nella sobria eleganza della sua architettura, che ne fa uno dei centri storici più interessanti del Friuli Venezia Giulia.

Questo calendario è stato realizzato per ricordare l’età d’oro di Gradisca nell’anno in cui cadono i trecento anni dalla fine della contea principesca, avvenuta per la morte del principe Giovanni Cristiano II, ultimo degli Eggenberg, il 23 febbraio 1717. Si è cercato di rievocare quest’epoca soprattutto attraverso immagini di architettura, accompagnate solo da brevi commenti. Lo scopo è quello di fare scoprire, o riscoprire, la bellezza di questa città.

 

Non sarebbe stato possibile farlo senza la generosa collaborazione di un fotografo esperto e sensibile come Mario Pierro, autore di straordinarie immagini di Gradisca.

Le 12 immagini del calendario

I nostri sponsor

ci hanno sostenuto:

 

Azienda Agricola Fabio Lorenzon; Bortoluzzi; Casa del Bambino; Cartplast; Farmacia alla Quercia; La Merceria delle Idee; Nobile, l’arte del regalo;  Ottica Marcigaglia; Park Avenue gelateria e pasticceria; Piccola Vienna, ristorante, bar; Osteria La Ghironda; Osteria al Mulin Vecio: B&B Eggenberg; Hotel Franz; Hotel al Ponte.

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

Questo sito è curato dal COMITATO EGGENBERG di Gradisca d'Isonzo (Gorizia) e si propone di diffondere la conoscenza della città e della sua storia nel periodo in cui è stata capitale di una contea principesca (1647-1717) sotto il casato stiriano degli Eggenberg.

E' un'epoca ricca di fatti e personaggi significativi non solo per il Friuli orientale ma per tutte le potenze europee che si sono incontrate e scontrate (anche prima e dopo)  in questa terra di confine.

contatti: info@conteadigradisca.it