Tutto sulla Guerra Gradiscana (1615-1617)

Un paio di giorni fa è stato presentato nella Sala del Consiglio Municipale un nuovo volume dedicato alla Guerra Gradiscana, l'evento storico più importante nella lunga vicenda della fortezza. Nell'inverno 1616, infatti, Gradisca fu oggetto di un estenuante assedio da parte dei veneziani decisi a riconquistarne il possesso dopo averla perduta nel 1511. L'autore è Alberto Prelli, ben noto per i suoi studi sull' "altra" fortezza veneziana, Palmanova, e per le sue ricerche di storia militare e sociale.

Il volume (Edizioni del Confine, Udine, pp. 224, Euro 29) è frutto di una ricerca capillare condotta da Prelli in molti archivi, soprattutto a Venezia ed è ricchissimo di informazioni, non solo sugli aspetti bellici ma anche sulle questioni tecniche, di costume, sui personaggi coinvolti, sulle località, sull'economia. 

 

Sarà imprescindibile per tutti coloro che in futuro si avvicineranno a questo tema. Un pregio del volume, che meritoriamente ha un taglio divulgativo, da cui saranno invogliati alla lettura anche i non addetti ai lavori, sta nel corredo di illustrazioni, firmato da Pietro Compagni, che ha ricostruito e interpretato magistralmente le uniformi degli eserciti coinvolti fornendo uno sfondo molto realistico alla narrazione e aggiungendo colore a un'iconografia d'epoca inevitabilmente "in grigio". 

Questo sito è curato dal COMITATO EGGENBERG di Gradisca d'Isonzo (Gorizia) e si propone di diffondere la conoscenza della città e della sua storia nel periodo in cui è stata capitale di una contea principesca (1647-1717) sotto il casato stiriano degli Eggenberg.

E' un'epoca ricca di fatti e personaggi significativi non solo per il Friuli orientale ma per tutte le potenze europee che si sono incontrate e scontrate (anche prima e dopo)  in questa terra di confine.

contatti: info@conteadigradisca.it